Lettera ai lettori

Cari lettori,

affidiamo al primo articolo di questo blog le nostre intenzioni circa i temi che tratteremo.

A differenza di tanti blog letterari, vogliamo caratterizzare il nostro con uno sguardo critico sui contenuti dei libri, andando oltre la loro commercializzazione. Ecco perché gli articoli che troverete non parleranno solo di letteratura contemporanea, nuove uscite o classifiche di vendita, ma anche di argomenti controcorrente, di classici da rileggere con uno sguardo che devia dal canone, di autori ancora poco conosciuti o ad oggi dimenticati.

In particolare ci piacerebbe aiutarvi a riconsiderare la categoria “classico” nella sua freschezza, facendovi vedere come i capolavori di ieri non sono ancorati a un passato remoto e polveroso, ma continuano a parlarci del nostro tempo… Comunque, state tranquilli, non ci dimenticheremo neppure dei libri scritti nel XXI secolo!

La letteratura non sarà il nostro unico campo d’indagine: storia, filosofia, arte, tutto ciò che è cultura o, per meglio dire, interdisciplinarietà, avrà un posto fra le pagine di questo blog. Ad esempio, valorizzare i componimenti poetici o in prosa di chi è diventato famoso, invece, per i suoi quadri; o gli spunti filosofici di chi è conosciuto ai più per il suo impegno nella letteratura. In altre parole, scoprire e approfondire gli alter ego di un artista.

Tuttavia ciò che scriveremo avrà maggior valore soltanto grazie al vostro apporto. Non abbiamo aperto questo blog per vanità, né vogliamo che sia autoreferenziale: desideriamo piuttosto creare con voi un dialogo, un confronto, una rete su quello che più appassiona noi e voi.

Il riflesso dell’io che scrive, di Ego, non è la sua immagine, bensì il suo pubblico.

Grazie, alla prossima

 

Andrea Carria e Gian Luca Nicoletta