“Essere matita è segreta ambizione…”

Siamo giunti alla fine dell’anno, del nostro primo anno insieme a voi!

Per festeggiare il bello che ci lasciamo alle spalle e il nuovo che si prepara, vogliamo ricordare l’importanza di lasciare un segno, di scrivere di sé per essere ricordati.

Lo facciamo con una bella poesia di Valerio Magrelli e con i nostri migliori auguri per un felice e proficuo 2019!

 

Gian Luca Nicoletta e Andrea Carria

 

Montale1

Essere matita è segreta ambizione

Valerio Magrelli
da Ora serrata retinae (1980)

 

Essere matita è segreta ambizione.
Bruciare sulla carta lentamente
e nella carta restare
in altra nuova forma suscitato.
Diventare così da carne segno,
da strumento ossatura
esile del pensiero.
Ma questa dolce
eclissi della materia
non sempre è concessa.
C’è chi tramonta solo col suo corpo:
allora più doloroso ne è il distacco.

Annunci